Concrete opportunità commerciali per le aziende italiane

 

Già qualche tempo fa ci eravamo occupati del problema della catena del freddo che l’India affronta giornalmente. La mancanza di strutture adeguate per la preparazione, trasformazione, trasporto e conservazione dei cibi freschi rappresenta un ostacolo enorme allo sviluppo economico del Paese e al benessere della popolazione che, al momento, ammonta a 1,324 miliardi di persone.

Ed è proprio tenendo in considerazione questi aspetti fondamentali che il Governo indiano ha deciso di elargire importanti finanziamenti alle aziende indiane. Quest’ultime, avvalendosi della collaborazione di aziende estere, leader a livello tecnologico nel suddetto campo, porteranno così nel paese il know how e l’esperienza pluriennale di cui dispongono i fornitori e, cominceranno la costruzione di impianti adatti a questo scopo.

Le potenzialità di un mercato così grande eppure con così poche strutture, su di un territorio cosi esteso, sono davvero infinite e sarebbe un peccato se l’Italia, data la sua grande esperienza e primato in questo campo, si lasciasse sfuggire questa opportunità. Sarebbe un peccato non essere tra i primi ad entrare sul mercato indiano e assumere una posizione predominante.

Nei grafici sottostanti troverete delle statistiche che possono meglio illustrarvi la questione della catena del freddo.

 

Nel primo grafico si può vedere l’aumento di investimenti in miliardi dal 2009 ad oggi.

Il secondo grafico è quello più importante ed esplicativo della situazione attuale: solo nelle zone colorate di blu esistono strutture adeguate per sostenere la catena del freddo, nelle zone gialle le strutture non sono complete e nelle zone rosse sono inesistenti. Il grafico numero 3 mostra a quali prodotti è destinata la conservazione a freddo e in quali percentuali (per esempio alla carne sono destinate solo il 2% delle strutture quindi non è difficile capire la necessità e l’urgenza dell’aumento di questa percentuale) mentre al cibo trasformato è destinato solo il 6% delle strutture.

L’India ha registrato una grande crescita nell’industria del food retail, sono aumentate le risorse economiche a disposizione e questo ha portato non solo all’aumento dell’export ma, anche dell’import soprattutto di frutta e verdura fresca. La domanda è molto alta ma la mancanza di organizzazione della catena del freddo blocca l’espansione di questo mercato.

Imprenditori Italiani, non lasciate che siano sempre gli altri paesi a passarvi davanti, non usate ancora la scusa della crisi economica per non rimboccarvi le maniche!!!

Contattateci e sapremmo guidarvi per trovare insieme le soluzioni migliori! Sapremo aiutarvi a crescere e ad aumentare la vostra presenza sul mercato indiano e non solo!!

NON PERDETEVI QUESTA OPPORTUNITA’!!!!!!!!!!!!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *